The Link Equity Guide: 8 Criteri per i backlinks di alto valore

Tutti noi vogliamo il massimo valore per ciò che acquistiamo, usiamo o costruiamo.

Prendere lingotti d’oro, per esempio.

Compriamo i migliori bar che possiamo ottenere con i nostri soldi perché vogliamo il massimo valore—e la possibilità di incassare i nostri investimenti quando è necessario.

Lo stesso concetto si applica ai backlink.

In SEO, è necessario creare backlink forti e preziosi che si ripagano a lungo termine.

Link che ti aiutano a raggiungere la cima di Google, guidare tonnellate di traffico organico al tuo sito web, e rendere l’intera strategia SEO redditizio.

Ma, proprio come i lingotti d’oro, è difficile sapere se i link che stai costruendo sono abbastanza preziosi da pagare.

…O lo è?

Per trovare la risposta, è necessario indagare utilizzando una misurazione chiamata “link equity.”

Che cos’è il Link Equity?

Prima di immergerci nel profondo, parliamo esattamente di cosa sia il link equity.

Ecco la semplice spiegazione:

Link equity è il valore di un link, e quanto potere SEO ogni link passa attraverso il proprio sito web dall’URL è il collegamento da.

È anche conosciuto come “link juice”—se quella frase non ti fa venire voglia di vomitare in bocca.

Anche se corro il rischio di affermare l’ovvio, è il tuo obiettivo ottenere il maggior numero possibile di backlink azionari.

Perché? Poiché sono più potenti, aiutano a migliorare il tuo SEO (che si tratti di aumentare il posizionamento delle parole chiave o aumentare il traffico di ricerca) e aumentare la visibilità generale della ricerca.

In poche parole:

I collegamenti con un sacco di equità sono il sogno di qualsiasi SEO.

Quindi, nel vero stile Shia LaBeouf, iniziamo a realizzare quei sogni.

link-equity

Contrariamente alla credenza popolare, non tutti i backlink sono un buon backlink.

Alcuni link sono più preziosi di altri—cioè hanno più link equity) – questi sono quelli che fanno la differenza per la tua classifica.

Ecco gli otto criteri da soddisfare quando si vuole costruire backlink potenti con il più alto patrimonio netto:

Il link è esterno

I link esterni (che puntano al tuo sito da un altro dominio) hanno più link equity rispetto ai link interni (che puntano da una pagina del tuo sito a un’altra).

In realtà, hai una possibilità estremamente sottile di classifica senza di loro.

La ricerca di Moz ha rilevato che il 99,2% di tutti i primi 50 risultati in Google hanno almeno un link esterno che punta al dominio:

link-equity

È abbastanza interessante perché i collegamenti esterni hanno una maggiore equità di collegamento.

È tutto a che fare con l’obiettivo principale di Google:

Per mostrare i migliori, risultati di altissima qualità per qualsiasi query di ricerca.

Ha senso quindi, che un sito web con più link esterni è più probabile che offrire contenuti di alta qualità. Le persone si collegano a contenuti di cui godono e trovano valore, quindi se un sito ha molti backlinks, Google tende a classificarlo più in alto.

Essenzialmente:

Un sito con più backlink esterni significa che altri siti web si fidano di esso e rafforza anche Google.

Così, mentre una strategia di collegamento interno è ancora importante, assicurarsi che si sta spendendo la maggior parte del vostro tempo la costruzione di link esterni da siti web di terze parti.

Il link proviene da un dominio autorevole e di alta qualità

Ora iniziamo a entrare nelle specifiche dei backlink ad alta equità. Questo è dove” non ogni backlink è un buon backlink ” inizia davvero a entrare in piena forza.

Ci sono un sacco di posti per ottenere link esterni (si può anche acquistare alla rinfusa), ma per ottenere un link esterno che è anche di alta qualità e autorevole è molto più difficile.

Richiede tempo, ricerca e sensibilizzazione. E il tasso di successo è basso.

Ma questo è ciò che rende questi collegamenti così preziosi—è perché sono così difficili da ottenere.

Per valutare la qualità dei siti Web che stai ricercando per la creazione di link, ti consigliamo di esaminare metriche come l’Autorità del dominio (per l’intero dominio) e l’autorità della pagina (per una singola pagina sul dominio).

Questi sono entrambi segnati su 100. Un punteggio di 30 + è una buona indicazione che il sito web o la pagina è di alta qualità, mentre 50+ indica un sito di alto livello.

È possibile controllare rapidamente il dominio e l’autorità di pagina di più siti / pagine alla volta con il Domain Authority Checker. Basta inserire gli URL che si desidera controllare e premere “Controlla autorità” per risultati immediati—bello e facile!

Il link proviene da una pagina popolare, collegata a

Trovato un sito di alta qualità con alta autorità di dominio?

La prossima cosa che devi indagare è il numero di link esterni che puntano alla pagina da cui vuoi ottenere un link.

(Lo so, questo intero ciclo di link building è confuso, ma porta con me.)

Le pagine collegate sono ovviamente popolari. Tonnellate di link devono significare che il sito sta offrendo un certo valore, giusto?

Quindi, se stai ricevendo un backlink da una pagina ben collegata, ha più link equity e peso in Google.

Ricorda: Google vuole mostrare i migliori risultati dai migliori siti web.

Prima di tutto, controlla se il dominio da cui stai tentando di creare collegamenti è popolare dirigendoti verso la dashboard di Backlinks del monitor.

(Prendi una prova gratuita senza rischi qui se non l’hai già fatto!)

Dalla scheda Concorrenti, aggiungi i siti Web come concorrenti per visualizzare l’intero profilo backlink e alcune metriche importanti.

link-equity

Quanti backlink hanno?

I loro backlink provengono da domini popolari e autorevoli?

Se è così, il sito potrebbe essere una buona aggiunta alla tua lista di destinazione di link building.

Puoi anche controllare le condivisioni sociali di una pagina specifica, per avere un’idea di quanto sia popolare con il suo pubblico. SharedCount è un ottimo strumento per questo.

Ricorda che più backlinks e azioni sociali hanno un sito web, maggiore è la sua equità di collegamento complessiva.

Il link è contestuale

Ci sono tonnellate di posti per ottenere link, tra cui:

  • Nel corpo del testo (contestuale)
  • Sezioni bio dell’autore
  • Piè di pagina del sito Web
  • Barre laterali del blog

Ma nulla è semplice nel mondo SEO, quindi ovviamente alcuni di questi sono più preziosi (o hanno più equità) di altri.

Il miglior tipo di collegamento con la maggior equità è link contestuali.

Ecco due esempi della mia recente guida ad Amazon SEO:

I collegamenti contestuali, indicati anche come collegamenti “nel contesto” o “nel contenuto del corpo”, sembrano i più naturali. Detengono il maggior numero di link equity perché fanno parte del contenuto principale della pagina.

I motori di ricerca mettono più valore sui link direttamente all’interno del contenuto, rispetto ai link (potenzialmente) irrilevanti che vengono schizzati attraverso la barra laterale o sepolti nel piè di pagina di ogni post.

Ecco i tre modi migliori per aggiungere link ricchi di succo, backlinks contestuali al vostro arsenale:

A. Contribuire guest post a siti rilevanti

Nel corso degli anni, guest blogging ha guadagnato una reputazione noto.

Molti proprietari di siti presumono che sia una tattica utilizzata solo dagli spammer, e questo di solito è dovuto al modo in cui vengono pubblicati gli ospiti.

Ma fidati di me quando dico che può avere i suoi benefici—se lo fai correttamente.

Dai un’occhiata a questo caso di studio, in cui il Buffer ha aumentato drasticamente il traffico utilizzando il guest posting:

link-equity

Quindi cosa significa” correttamente”, esattamente?

Messaggi ospiti di successo:

  • Sono veramente fantastici pezzi di contenuto (piuttosto che 500 parole di spazzatura)

  • Sono pubblicati su siti Web con traffico genuino e un pubblico impegnato con interessi simili al proprio pubblico di destinazione
  • Contiene il bios dell’autore contestuale, se pertinente

Spunta tutti e tre e hai un solido backlink!

B. Progetta e promuovi infografiche uniche

Puoi anche creare collegamenti contestuali usando le infografiche.

Crea semplicemente un contenuto 10x e pubblicalo come post sul blog.

Quindi, utilizzare uno strumento come Canva, Venngage o Lucidchart per progettare un’infografica con le stesse informazioni.

(Ognuna di queste piattaforme ha modelli gratuiti che è possibile utilizzare. Non hai scuse, anche se le tue abilità di progettazione grafica sono limitate all’app Paint.)

Salva l’infografica sul tuo PC con un nome ricco di parole chiave e caricala sul tuo sito web con lo stesso testo alt:

link-equity

Questo aiuterà Google a capire che cosa la foto è di circa e che cosa dovrebbe rango per, dando una bella immagine SEO boost.

Infine, usa la tua infografica come munizioni per proteggere i link contestuali.

Usa questo script di sensibilizzazione per assicurarti un posizionamento e offri di scrivere un mini guest post unico per accompagnarlo sul sito a cui stai lanciando.

Contenuti visivi gratuiti e di alta qualità? Sarebbero arrabbiati se lo lasciassero perdere!

E, poiché dovranno accreditarti (o collegarti alla fonte originale) per l’infografica, otterrai un backlink contestuale ricco di equità al tuo sito web.

È davvero così semplice.

C. Creare e distribuire comunicati stampa

Hai recentemente annunciato interessanti notizie aziendali che le persone nel tuo settore sarebbero interessate?

Se hai assunto un nuovo membro di spicco del personale, assicurato un enorme cliente, spostato uffici o stato nominato per un premio, scrivere un comunicato stampa e diffondere la parola.

Raccogliere gli indirizzi email dei giornalisti che hanno trattato argomenti simili in passato, e sfrecciare loro un passo.

Si otterrà un backlink contestuale se:

  • Il giornalista è interessato alla storia
  • E di aver incluso un link al tuo sito web nel comunicato stampa stessa (dato che molti giornalisti copia e incolla)

…Proprio come Printerland fatto quando hanno inviato un comunicato stampa che è stato raccolto dai giornalisti a PA Vita:

Il Link di Testo di Ancoraggio Include parole chiave, Naturalmente

testo di Ancoraggio dice Google esattamente ciò che la pagina venga collegato a tutti i servizi.

Ecco un esempio sul mio sito:

Ma lo sapevate che il testo di ancoraggio ottimizzato contiene più equità di collegamento di testo che non è ottimizzato?

È vero:

Se la parola chiave che stai prendendo di mira sulla pagina stessa è anche nel testo di ancoraggio backlink, dice a Google che i due sono correlati e che dovrebbe valutarlo di più (aiutando la classifica generale della pagina per query di ricerca simili).

Quindi, quando si costruiscono collegamenti ad alta equità, assicurarsi di sapere quale parola chiave si sta prendendo di mira con tali collegamenti.

Di solito:

  • Una parola chiave longtail per i post del blog
  • Una parola chiave shorttail per prodotto, categoria o homepage

…Senti un ” ma ” in arrivo? Non ti biasimo – la maggior parte delle migliori pratiche in SEO sono di solito troppo bello per essere vero.

Ecco che arriva:

Sotto l’aggiornamento dell’algoritmo Penguin, Google può penalizzare i siti Web per aver creato troppi backlink con il testo di ancoraggio della corrispondenza esatta.

Migliaia di backlink con esattamente lo stesso testo di ancoraggio sembrano innaturali, giusto?

link-equity

Ecco perché è importante diversificare il testo di ancoraggio che si sta utilizzando quando si creano collegamenti.

Detto questo, è ancora possibile creare backlink con un sacco di link equity usando questa tecnica. Avrai solo bisogno di trovare parole chiave simili che si riferiscono ancora alla pagina.

Diciamo che volevamo creare collegamenti a una pagina sugli strumenti SEO gratuiti, ad esempio. Invece di usare “strumenti SEO gratuiti” come testo di ancoraggio per ogni backlink che costruiamo, potremmo usare variazioni come:

  • “strumenti gratuiti per i SEO da utilizzare”
  • “strumenti gratuiti per SEO”
  • “strumenti SEO gratuiti per i marketer”
  • “dai un’occhiata a questi strumenti SEO gratuiti”
  • “trova strumenti gratuiti per esperti SEO qui”

Si noti come sono tutti simili, ma non esattamente lo stesso?

Questa è l’idea che vuoi seguire!

Il link proviene da un dominio unico

Se hai costruito una forte relazione con l’editor di un sito web autorevole, si può essere tentati di creare 10 o 20 backlink che puntano dal loro sito al tuo.

Un modo semplice per aumentare i numeri backlink, giusto?

Forse Maybe Ma certamente non è il modo migliore per aumentare il tuo link equity.

È meglio avere 100 collegamenti da 100 domini diversi, piuttosto che 100 collegamenti da un dominio.

Perché?

Perché i motori di ricerca visualizzano questi siti Web unici, noti anche come” link ai domini “o” collegamenti root”, come più preziosi.

AKA hanno più equità di collegamento.

Se hai 10 link da 10 pagine diverse sullo stesso sito web, che conta come un solo link root.

Ma se hai 10 link da 10 domini diversi, che conta come 10 collegamenti root.

Quindi ha senso ottenere backlink da domini unici ove possibile, giusto?

Una raccolta di backlinks root protegge anche il tuo sito web.

Supponiamo che tu abbia creato 100 collegamenti da un singolo dominio radice, ad esempio. Se quel sito dovesse:

  • Ottenere penalizzato da Google, si sarebbe a rischio di essere penalizzato, anche.
  • Chiudi, perderesti un sacco di backlink (e il tempo che hai speso per costruirli sarebbe uno spreco totale).

Come linea guida generale, puntare a 2-3 backlink per dominio univoco/root.

È un uso migliore del tuo tempo per diversificare il tuo profilo backlink e aggiungere più domini root ad esso, piuttosto che mettere tutte le tue uova in un paniere e concentrarti solo su uno o due siti web.

7. Il Link è seguito

Ottimo lavoro! Hai costruito (quello che sembra) un ottimo link da un enorme sito web con una forte potenza di classifica.

But Ma è davvero vero?

In questi giorni, la maggior parte dei grandi editori—tra cui Huff Post, Forbes, Entrepreneur e Inc—aggiungono un attributo “rel=nofollow” ai loro link esterni. Dice a Google di non associare il proprio sito a quello a cui si stanno collegando, il che significa che ha pochissima equità di collegamento.

Per scoprire se il tuo link ha l’attributo nofollow, fai clic con il pulsante destro del mouse sul testo di ancoraggio del backlink e seleziona “Ispeziona.”

Una sezione del codice della pagina apparirà in un’altra casella.

Se riesci a trovare il codice” rel=nofollow”, temo che sia un link a basso patrimonio netto:

link-equity

…Ma non scoraggiatevi!

Sei in grado di moltiplicare il link equity nofollow backlinks avendo contattato l’editore e chiedendo loro di prendere in considerazione la rimozione dell’attributo e rendendolo un link seguito.

Disclaimer: Questo suggerimento potrebbe funzionare solo per il sito Web più piccolo, ma non c’è nulla di male nel chiedere, giusto?

Andando avanti, quando stai tentando di costruire nuovi backlink ad alta equità, controlla il sito Web e vedi se i loro link esterni hanno l’attributo “rel=nofollow”.

Se lo fanno, potrebbe essere meglio lasciarli fuori dalla tua lista di priorità per il succo di collegamento minimo che attraversano.

Il collegamento funziona

L’ultima cosa da verificare per la massima equità del collegamento è abbastanza ovvia, ma è necessario assicurarsi che il collegamento funzioni.

Se hai recentemente spostato o cancellato una pagina sul tuo sito web, potresti perdere del tutto link equity se hai backlink che puntano alla pagina, ma non li hai reindirizzati correttamente a un altro URL.

Ad esempio, se hai un post sul blog su “Consigli SEO per principianti” ma elimini la pagina, qualsiasi backlink che punta al post del blog originale porterà gli utenti a una pagina di errore 404.

Che non fa alcun favore per l’esperienza utente (un fattore di classifica noto per molti motori di ricerca), né aiuta Google spider a seguire il percorso. Li ferma sulle loro tracce. Quindi, perché Google ti ricompenserebbe con link equity?

Non è necessario sprecare i backlink di alto valore ogni volta che si sposta o aggiorna gli URL, però.

Reindirizzandoli utilizzando un reindirizzamento 301 permanente, passerai ovunque tra il 90-99% del patrimonio netto del link originale.

Usa uno strumento come il reindirizzamento (per WordPress) e reindirizza automaticamente chiunque faccia clic sull’URL eliminato al suo URL sostitutivo:

link-equity

L’unica presa? Avrai bisogno di indirizzare le persone alla pagina successiva, più rilevante sul tuo sito web.

Ad esempio, se il tuo post sul blog “SEO for beginners” è stato eliminato, aggiungi un reindirizzamento 301 a un altro post sul blog su SEO tips, o la tua pagina dei servizi SEO—piuttosto che solo la tua home page—per migliorare l’esperienza utente.

È frustrante quando fai clic su un link e arrivi in un posto completamente diverso da quello che ti aspettavi.

Quindi non fare in modo che il tuo pubblico faccia lo stesso quando segue un link al tuo sito web.

Una parola di avvertimento: Diversifica il tuo profilo Backlink

Prima di precipitarti a costruire tonnellate di backlink ad alta equità, ho (ancora un’altra) parola di avvertimento:

Assicurati che il tuo profilo backlink sia naturale.

(So che ne ho parlato in vari punti in questo articolo, ma trascuro questa parte della tua strategia di link building e c’è un’alta probabilità che passerai i prossimi sei mesi cercando di rimuovere una penalità di Google. E credimi, non è un lavoro facile da fare.)

Google premia i siti naturali, ma guadagnando troppi link ad alta equità può sembrare sospetto.

Utilizza i criteri sopra riportati per il 95% della tua strategia di link building manuale e crea contenuti incredibili che potrebbero raccogliere link da altri siti in modo naturale.

Ma non fare affidamento su di esso.

Dovresti anche controllare regolarmente il tuo profilo backlink usando i backlink del monitor (o almeno controllare i normali avvisi via email che ti informano di eventuali modifiche al backlink) e assicurarti di avere un buon equilibrio di collegamenti con equità variabile.

link-equity

Chiediti: questo sembra naturale?

Se la tua risposta è sì, ben fatto! Continuate!

Ma se la vostra risposta è no, cercare di costruire una miscela di link che ti tengono fuori dalla lista di Google di siti web sospetti.

(E ricordate, si può afferrare un no-rischio di prova gratuita di Monitor a ritroso qui per iniziare a monitorare il tuo backlinks subito—nessuna carta di credito richiesta.)

Come puoi vedere, costruire forti backlink con un sacco di link equity è un duro dado da decifrare.

Dovrai tenere d’occhio varie metriche per assicurarti che i tuoi link aiutino la tua strategia SEO, ricordando di chiederti se i link che stai costruendo bilanciano quelli già presenti nel tuo profilo backlink.

Ma non mollare. Ci arriverai, e quando lo farai, ne varrà la pena!

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.