Pesci, vasche e stagni

 pulsante di collegamento stampabile

Pesce di vetro con linfocisti
Pesce di vetro con linfocisti

Quali sono i sintomi della linfocisti?

Tipicamente il pesce infetto svilupperà grumi irregolari sollevati a caso sul corpo, sulla testa, sulle pinne o sulla coda. I grumi possono essere le dimensioni di una cisti macchia bianca o potrebbero incrostare una grande porzione del corpo. I grumi possono essere di colore dal rosa pallido al grigio pallido e, a causa della loro forma irregolare, la malattia viene spesso definita “Malattia del cavolfiore”.

Esiste una cura per la linfocisti?

Poiché la malattia è causata da un virus, potrebbe essere prevenuta solo con l’uso di un vaccino, sfortunatamente non esiste un vaccino di questo tipo. Quindi non esiste un trattamento che curerà la malattia.

Ma la maggior parte dei pesci infetti svilupperà la propria immunità al virus e si riprenderà da esso anche se questo può richiedere molte settimane.

Anche dopo il recupero del pesce colpito la malattia potrebbe essere ancora presente nel serbatoio e qualsiasi nuovo pesce che non sia stato esposto al virus può mostrare tutti i segni e sintomi della malattia fino a quando non hanno costruito la propria immunità.

Cosa devo fare se i miei pesci hanno linfocisti?

La malattia è solo raramente fatale e il virus stesso non causa una grande quantità di malattia, la maggior parte dei pesci continuerà come se nulla fosse sbagliato, avranno i loro normali livelli di energia e competeranno e si nutriranno normalmente. La malattia è abbastanza benigna e non è peggiore delle verruche umane.

Ma a causa della sua natura casuale può causare un problema se la bocca è gravemente colpita perché questo potrebbe interferire con la respirazione e l’alimentazione, le branchie potrebbero essere colpite e in questo caso potrebbe rivelarsi fatale.

Se la bocca è molto gravemente colpita, l’intervento chirurgico può essere l’unico modo per salvare il pesce, ovviamente questo dovrebbe essere eseguito da un veterinario e non dovrebbe essere tentato da nessun altro.

Come detto in precedenza la malattia alla fine sarà superata dalle difese proprie dei pesci, quando questo accade le cellule infette cadranno ma lasceranno una ferita aperta sul sito in cui si trovavano. Questa ferita aperta potrebbe facilmente essere infettata da uno dei tanti batteri di fondo che sono sempre presenti nell’acqua. Per evitare questo, il serbatoio deve essere trattato con un prodotto anti-batteri dell’acquario fino a quando non è iniziata la guarigione.

Una volta che i pesci hanno recuperato, è che la fine di esso?

Nella maggior parte dei casi sì, ma nuovi pesci che non sono mai stati esposti al virus possono esserne vittime. O se i pesci diventano stressati a causa della scarsa qualità dell’acqua o del bullismo, la loro resistenza alle malattie sarà abbassata e potrebbero mostrare segni della malattia di nuovo.

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.