Mabel Keaton Staupers papers, 1930-1977 / Amistad Research Center

Mabel Keaton Staupers, un dirigente di lunga data della National Association of Colored Graduate Nurses, ha lavorato per diversi decenni per desegregare la professione infermieristica.

Nata a Barbados nel 1899, si trasferì con la famiglia ad Harlem nel 1903. Staupers frequentò le scuole pubbliche di New York e si diplomò alla Freedmen’s Hospital School of Nursing nel 1917, e nel 1922 lavorò come infermiera e amministratore ad Harlem. Nel 1920, Staupers ha condotto un sondaggio di Harlem per valutare le esigenze di salute pubblica di quella comunità. In questo periodo, ha servito come segretario esecutivo del Comitato di Harlem della New York Tuberculosis and Health Association.

Staupers si unì alla National Association of Colored Graduate Nurses (NACGN) nel 1916 mentre era ancora una studentessa infermieristica, e iniziò a guidare quel gruppo nel 1934. Sotto la sua guida, il NACGN ha notevolmente ampliato la sua appartenenza. Un obiettivo per Staupers ei suoi coetanei era la totale integrazione della American Nurses Association. A tal fine, Staupers ha contribuito a creare il Consiglio consultivo NACGN, che, composto da leader in varie organizzazioni sanitarie e diversi filantropi di spicco, ha fatto pressione sulle organizzazioni nazionali bianche per essere più inclusivi. Quando gli Stati Uniti furono coinvolti nella seconda guerra mondiale, questa campagna fu combattuta su un fronte diverso.

Gli Staupers coordinarono una campagna per fare pressione sui militari affinché cambiassero la loro politica per accettare infermieri neri; inizialmente, il Dipartimento della Guerra cedette con una quota rigorosa mantenendo i campi segregati, cosa che gli Staupers protestarono. Staupers fece pressioni sul chirurgo generale dell’esercito e sui membri del Congresso per sollevare le barriere alla piena inclusione delle infermiere afroamericane e incontrò il presidente Franklin D. Roosevelt nel 1944 per discutere queste barriere alla piena partecipazione delle infermiere nere. Quando il chirurgo generale dell’esercito ha annunciato che a causa di una carenza di infermieri potrebbe diventare necessario un progetto per gli infermieri, Staupers ha dichiarato che l’esercito dovrebbe invece reclutare infermieri neri disposti a servire. Gli Staupers protestarono contro la proposta di nurses draft, e l’esercito presto cedette, adottando una politica di reclutamento alla cieca. Staupers è stato presto successo con sforzi simili che coinvolgono l ” American Nurses Association, e ha considerato il suo lavoro relazioni razziali fatto, dimissioni da segretario esecutivo del NACGN.

Staupers si dimostrò un grande costruttore di coalizione, e questo lavoro fu ampiamente riconosciuto con la sua ricezione della Medaglia Spingarn nel 1951, lo stesso anno in cui il NACGN cessò di esistere. Tuttavia, Staupers ha continuato a lavorare nella professione, ed è diventato un membro del Consiglio di amministrazione per l ” American Nurses Association completamente integated. Nel 1961, Staupers pubblicò una storia di questa lotta, No Time for Prejudice: The Story of the Integration of Negroes in Nursing in the United States. Morì a Washington, DC, nel 1989.

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.