La proposta di tassa di dotazione del college del GOP è una cattiva notizia per Carleton e Macalester del Minnesota

Molti gruppi sono insoddisfatti del piano dei repubblicani del Congresso di rivedere il codice fiscale: governi statali e locali, costruttori di case, rivenditori, produttori di auto elettriche e altri stanno per perdere sotto la legislazione del GOP, che cerca di eliminare

Un gruppo influente sta dando al pacchetto fiscale un clamoroso grado “F”: college e università. Ci sono diversi elementi della legislazione che potrebbero danneggiare gli istituti di istruzione superiore, ma uno che sta ricevendo particolare attenzione è una proposta di mettere una tassa sui soldi che alcuni di loro guadagnano ogni anno investendo i loro fondi di dotazione.

I college e le università, in particolare quelle private, considerano le loro dotazioni essenziali per le loro funzioni quotidiane — come pagare la facoltà e offrire agli studenti aiuti finanziari — e come garanzie che preservano la redditività finanziaria a lungo termine delle loro istituzioni.

Recentemente, le dotazioni di alcune istituzioni sono esplose in valore: la dotazione dell’Università di Harvard è stimata in oltre $36 miliardi, mentre altre cinque — tutte scuole private — vantano dotazioni di oltre billion 10 miliardi.

L’articolo continua dopo la pubblicità

Attualmente, i college e le università non pagano tasse sui rendimenti annuali che raccolgono investendo questi soldi. Il piano repubblicano lo cambierebbe, e i suoi sostenitori sostengono che metterebbe gli obblighi fiscali delle scuole sullo stesso piano delle fondazioni private. Oltre a ciò, il GOP incornicia la tassa di dotazione necessaria per pagare una revisione del codice fiscale che dicono andrà a beneficio di tutti.

I college, nel frattempo — come il Carleton College del Minnesota, che sarebbe stato colpito duramente dal cambiamento — sostengono che i repubblicani stanno raccogliendo istituzioni di successo razziando i loro risparmi per pagare i tagli fiscali altrove, e limitando la loro capacità di pagare per gli aiuti finanziari degli studenti e la facoltà di qualità.

Terminare un ‘carve-out’

Ci sono migliaia di college e università negli Stati Uniti., e la tassa di dotazione del GOP colpirebbe solo circa 70 di loro. La legislazione dei repubblicani sia al Senato che alla Camera dei Rappresentanti propone di applicare una tassa dell ‘ 1,4% sulle entrate annuali degli investimenti sui college privati con le maggiori dotazioni — $250.000 per studente.

Tale soglia attira alcune delle grandi università più ricche e prestigiose del paese, come Harvard, Stanford, Princeton e Columbia. Ma sarebbe anche soggetto a tassazione diversi college di arti liberali con un minor numero di studenti e relativamente grandi dotazioni, tra cui due in Minnesota: Carleton College, a Northfield, e Macalester College, a St. Paul.

Il sistema dell’Università del Minnesota-che ha una dotazione stimata di billion 3,2 miliardi che viene investito in private equity e obbligazioni, tra le altre cose — sarebbe esente dalla nuova tassa, dal momento che è un’istituzione pubblica.

I valori di dotazione fluttuano, ma Carleton è attualmente valutato a circa million 800 milioni, e Macalester è stato valutato a million 748 milioni all’inizio di quest’anno. Che funziona a circa una quota di end 397.000 e share 348.000 della dotazione per studente in questi piccoli collegi, rispettivamente. (Carleton ha circa 2.000 studenti, e Macalester ha circa 2.140.)

I collegi mirano a salvaguardare le loro dotazioni a lungo termine, quindi ritirano solo una piccola percentuale del totale ogni anno. Carleton, per esempio, spende circa il quattro per cento della sua dotazione totale ogni anno — circa $32 milioni.

I fondi di dotazione possono finanziare una parte significativa del budget annuale di un’istituzione, ma per la maggior parte dei college, le tasse scolastiche e le donazioni finanziano la maggior parte di ciò che fanno. Macalester dice che i fondi di reddito di dotazione “meno del 40 per cento” delle spese operative della scuola.

Tassando le dotazioni di queste istituzioni, gli scrittori fiscali repubblicani mirano a raccogliere circa billion 3 miliardi di nuove entrate nel corso del prossimo decennio. Ciò contribuisce alle entrate per un piano che taglierebbe le tasse per le società e molti singoli filer, ma aumenterebbe ancora il debito federale di trillion 1.5 trilioni nel prossimo decennio.

L’articolo continua dopo la pubblicità

Rep. Repubblicana Jason Lewis, il cui 2 ° distretto congressuale è sede di Carleton, ha fatto il caso che la tassa solleva tanto necessaria entrate da un gruppo di istituzioni che hanno beneficiato notevolmente da quello che ha chiamato un “carve-out” nel codice fiscale. Ha anche detto che avrebbe posto l’onere fiscale di queste istituzioni su un livello simile a quello delle fondazioni private senza scopo di lucro.

“È un po ‘divertente”, ha detto Lewis a MinnPost, “le persone che si lamentano più forte sono le persone che hanno più soldi If Se hai una dotazione di $250.000 , probabilmente sei in buona forma quando si tratta di istruzione superiore.”

“Queste sono istituzioni ricche”, ha aggiunto. “Non è che stiamo andando dopo il più povero dei poveri qui here È la gente che stanno ottenendo un carve-out non volendo perderlo. Ad un certo punto, per ottenere tariffe più basse, hai avuto modo di trovare i pay-fors.”

Raiding the piggybank

Per sentire alcuni nel mondo dell’istruzione superiore dirlo, il piano GOP va dopo i poveri: studenti a basso reddito che potrebbero essere negate opportunità di borse di studio se le dotazioni del college prendono un colpo.

Steven Poskanzer, il presidente di Carleton, ha detto MinnPost che il suo college sta per perdere $500.000 ogni anno a causa della tassa di dotazione; il premio medio di aiuti finanziari a Carleton è di Car 48.000.

“Questo è l’aiuto finanziario di 10 bambini che non posso più permettermi di dare aiuti finanziari a Carleton, perché questi dollari pagheranno i tagli fiscali di qualcuno da qualche parte a Washington”, ha detto Poskanzer. “Questo sta letteralmente portando via i soldi agli studenti poveri.”

Poskanzer ha anche sostenuto che gli istituti di istruzione superiore non sono gli stessi delle fondazioni private: i college utilizzano i loro beni per fornire direttamente servizi senza scopo di lucro, mentre la maggior parte delle fondazioni distribuisce i loro beni per finanziare altre entità che forniscono servizi.

Tassare i college e le università come le fondazioni, ha detto Poskanzer, crea ” un precedente terribile.”

Ha aggiunto che l’esclusione delle istituzioni pubbliche — che investono denaro in modo simile a quelle private — ha tradito la sua natura arbitraria e politica. Ha citato l’Università del Texas e il Texas A & M University, che hanno entrambi grandi dotazioni supportate da notevoli investimenti nei combustibili fossili.

L’articolo continua dopo la pubblicità

“Perché dovresti tassare little Carleton College e non tassare molto, molto più ricco Texas A & M?”chiese. “Questo è uno sforzo per cercare di trovare i soldi dove possono.”

I democratici del Congresso hanno fatto eco all’argomento di Poskanzer. Quarto Distretto DFL Rep. Betty McCollum, chiamato il piano fiscale GOP un ” attacco all’istruzione superiore.”

“Senza le risorse fornite, molte famiglie nel mio distretto e in tutto il paese non avrebbero l’opportunità di frequentare queste grandi università”, ha detto.

In una dichiarazione, Sen. Al Franken ha detto “Non penso che i nostri studenti e le istituzioni educative del nostro stato dovrebbero essere il salvadanaio razziato per dare un taglio fiscale ancora più grande alle persone più ricche del mondo.”

Forzare scelte più severe

Se la tassa di dotazione dovesse diventare legge, gli esperti dicono che le istituzioni interessate potrebbero non rispondere tutte allo stesso modo — come tagliare gli aiuti finanziari, ad esempio, come ha detto Poskanzer.

Secondo Kim Dancy, analista politico senior presso il think tank New America Foundation, ci sono una varietà di modi in cui un’istituzione potrebbe rispondere alla nuova tassa. Ridurre gli aiuti finanziari è un’opzione, concedendo meno premi o rendendo i premi che gli studenti ricevono meno generosi. Le scuole potrebbero anche ammettere un minor numero di studenti che richiedono aiuti finanziari basati sulle necessità, e ammettere più studenti che possono pagare il prezzo adesivo di una formazione universitaria.

“Ci sono tanti approcci a questo quante sono le università che sarebbero soggette a queste regole”, spiega Dancy. “Ci sono molte cose diverse che puoi fare, ma creerebbe una situazione diversa, in cui devi fare scelte più difficili su come spendi i tuoi soldi.”

Dancy anticipa che le scuole con dotazioni multimiliardarie andranno probabilmente bene nell’ambito del piano. Ma per le scuole come Carleton e Macalester che si librano più vicino al money 250.000 in denaro di dotazione per soglia studente, lei dice che c’è un forte incentivo per cercare di apportare modifiche per evitare la tassazione.

“Penso che quello che probabilmente vedresti per le scuole proprio attorno a quella linea sia un aumento delle iscrizioni o la spesa verso il basso dei guadagni di dotazione in modo tale da mirare a essere proprio al di sotto della linea di tassazione”, dice.

L’articolo continua dopo la pubblicità

Sembra esserci un accordo da tutte le parti sul fatto che i college e le università possono fare di più per rendersi più accessibili. Come dotazioni sono cresciuti, così hanno anche i costi di iscrizione, e la loro crescita ha superato quella dell’inflazione. Sia a Carleton e Macalester, i costi di iscrizione sono aumentati del 15 e 14 per cento, rispettivamente, dal 2012.

Dancy dice che i college e le università potrebbero forse essere aperti a qualche tassa sulle loro dotazioni, e non è la prima volta che i legislatori, in particolare i repubblicani, ne hanno discusso.

Ma ci sono altri pezzi della legislazione fiscale del GOP che hanno allarmato il mondo dell’istruzione superiore: contiene una proposta per eliminare la capacità dei mutuatari di prestiti agli studenti di detrarre i loro pagamenti di interessi dal loro debito fiscale e sottoporrebbe anche alla tassazione alcuni benefici che le istituzioni erogano, come l’assistenza scolastica per i dipendenti.

College e università si stanno mobilitando, e hanno iniziato aggressivamente lobbying Congresso su questi elementi del piano. L’American Council on Education, un gruppo ombrello che rappresenta 1.800 istituti di istruzione superiore degli Stati Uniti, sta spingendo duramente a Washington per uccidere le disposizioni. Già, repubblicano fiscale-scrittori sono stati costretti a apportare modifiche: la versione iniziale della legislazione di cui una quota di studenti soglia di end 100.000 di dotazione, che è stato successivamente elevato a $250.000.

Poskanzer di Carleton dice che la sua scuola ha comunicato con l’intera delegazione del Minnesota. La Camera dei Rappresentanti potrebbe votare sul disegno di legge fiscale già la prossima settimana, e il Senato prenderà in considerazione la sua versione in commissione poi, anche.

“Abbiamo bisogno che i nostri leader eletti facciano un passo indietro per un secondo”, ha detto. “Facciamolo bene, e non facciamolo in modo punitivo e sconsiderato. In questo momento, questo è ciò che questa legislazione è.”

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.