IL MIO TEMPO CON LYME.

La mia battaglia di sedici mesi con la malattia di Lyme iniziato su una nota trionfale.

Il 17 luglio 2015, ho scalato la mia prima montagna dopo il recupero da un Achille lacerato.

Dopo aver soggiornato in un motel squallido a Oakridge, Oregon, ho salito Mt. Yoran, un vulcano nella catena delle Cascate, racconta la mia avventura qui.

Durante il tragitto verso la cima, ho attraversato innumerevoli arbusti e piante che coprivano il sentiero, molte più alte della mia testa. In piedi sul più alto pinnacolo di Yoran dopo una corsa sportiva di classe 3, ho esaminato la drammatica vista a 360 gradi, euforico per avere finalmente la mia salute.

Dalla vetta, però, era tutto in discesa.

Circa 24 ore dopo, dopo aver sentito prurito per tutta la notte, tutto il mio corpo è scoppiato in guardoli giganti. 198 di loro. Questi guardoli sono venuti con la febbre. Chill. Sudorazioni notturne. Bei tempi.

Dopo aver fatto qualche ricerca su Google, ho stabilito che ero stato morso da cimici al motel. Ho lavato o distrutto tutto ciò che avrebbe potuto essere infestato e ho chiamato il Lane County Health Department, che ha inviato un ispettore al motel (il cui nome rimarrà anonimo, dal momento che ho già inavvertitamente fatto abbastanza danni alla loro reputazione aziendale attraverso recensioni online graffianti che da allora sono state rimosse).

Quello stesso giorno, mentre mi lavavo i capelli, un piccolo insetto gonfio mi cadde dalla testa. In preda al panico, e ancora in funzione sotto il paradigma cimice, ho spinto giù per lo scarico, e ri-lavato tutto.

Un paio di giorni dopo, l’ispettore sanitario mi ha dato una chiamata e ha detto che non riusciva a trovare alcuna traccia di cimici, e nessun record del motel mai aver avuto problemi con loro. Diversi amici e familiari, dopo aver guardato le foto della mia eruzione cutanea online, mi hanno messaged e hanno detto che avevano ottenuto cimici stessi, e che la mia condizione della pelle sembrava niente di simile.

Sono andato dal dottore. Sono stato testato per la varicella, tra le altre condizioni. Tutto è risultato negativo. Perplesso, ho continuato a sentirmi terribile per tre settimane, fino a quando l’eruzione finalmente, misericordiosamente scomparso.

Pensavo che la saga fosse finita. Niente potrebbe essere più lontano dalla verità.

Alla fine di settembre, mi sono diretto in Colorado per scalare North Maroon Peak e Capitol Peak con mio padre. Per tutto il corso del viaggio, il mio collo ha cominciato a irrigidirsi, e un profondo, palpitante dolore della colonna cervicale ha iniziato a verificarsi. Ho col gesso fino a un ceppo del collo a causa dello zaino che avevo portato, anche se non avevo mai sperimentato un dolore come questo prima.

Nei giorni che seguirono il mio viaggio, ho ricevuto diversi massaggi e ho passato molto tempo ad allungarmi e a riempirmi il collo. Il dolore e la rigidità continuarono a peggiorare.

Durante la prima settimana di ottobre cominciarono ad apparire sintomi davvero strani. Ho cominciato ad avere mal di testa punto follemente dolorose che andavano e venivano arbitrariamente. I miei muscoli della mascella si stringevano al punto in cui era difficile aprire la bocca.

Il 12 ottobre si scatenò l’inferno. Mi sono svegliato disorientato e stordito, con una fitta nebbia cerebrale che sembrava overdose di sonniferi e poi cercando di funzionare. Avevo la vista offuscata e non riuscivo a concentrarmi su nulla. I miei occhi erano estremamente sensibili alla luce. Ho avuto la fatica più estrema che avessi mai sentito in vita mia, e letteralmente non riuscivo ad alzarmi dal letto per giorni. Le mie palpebre si contrassero senza sosta. Il dolore al collo era quasi insopportabile.

Ho ricevuto una risonanza magnetica della colonna cervicale, sospettando un problema nervoso. La risonanza magnetica ha rivelato un’ernia del disco al mio C6, che ha spiegato alcuni dei miei sintomi. Il mio medico mi ha dato un collare e mi ha detto di stare tranquillo.

In qualche modo mi sono fatto strada attraverso il mese di ottobre, trascinandomi a malapena dal letto per andare al lavoro il più possibile. Rimasi a letto sedici ore al giorno, a volte, e il mio cervello era così nuvoloso che ho trovato difficile fare il più semplice dei compiti. Per coloro che mi conoscevano, erano sconcertati da questo cambiamento nel mio comportamento. Ero passato dall’avere quantità di energia apparentemente illimitate all’essere praticamente costretto a letto nel corso di poche settimane.

Il dolore articolare estremo ha iniziato a verificarsi verso la fine del mese. Spesso, mentre camminavo, il mio ginocchio si piegava con una scossa di dolore lancinante e istantanea.

I miei muscoli cominciarono a contrarsi. Su tutto il corpo. Senza sosta. Visibilmente.

Le mie mani sono diventate incredibilmente deboli, al punto che ho trovato quasi impossibile scrivere o tenere qualsiasi cosa. Ho suonato un concerto d’addio, pensando che i miei giorni di poter suonare la chitarra fossero finiti. Ho sviluppato problemi di equilibrio, e sarebbe costantemente ribaltarsi o camminare nei muri.

Altri medici. Altri test. Una RISONANZA magnetica cerebrale. Radiografie. Dieci visite separate al flebotomista per le analisi del sangue. Studi di conduzione nervosa.

Quindi, iniziò il soffocamento. Mi sentivo costantemente come se la mia gola si stesse chiudendo, facendomi ansimare per aria e bavaglio. I dottori mi hanno infilato una telecamera nel naso e in gola. Non hanno trovato nulla.

Sono stato testato per tutto sotto il sole. SIGNORINA Lupus. SLA. HIV. Fibromialgia. Celiaci. Allergie estreme. Guillain-Barré. Cancro.

Tutto è tornato negativo.

Mi è stato anche dato il test ELISA, un esame del sangue preliminare per Lyme. Anche questo è tornato negativo, causando ai medici di cancellare questa possibilità.

Un neurologo mi ha diagnosticato una grave depressione e mi ha detto che tutti i miei sintomi erano psicosomatici. Volevo dargli un pugno in bocca. “Ora sono depresso”, gli dissi, ” perché mi sento come se stessi morendo e nessuno riesce a capire cosa sta succedendo.”Mi ha prescritto antidepressivi e mi ha indirizzato a un collega.

Ho provato un naturopata. Era gentile, ascoltando pazientemente la mia litania di sintomi. Alla fine, però, mi ha detto che avevo i nervi stanchi e mi ha costretto a comprare supplements 200 di integratori naturali.

Acupunture. Terapia laser. Una sfilza di rimedi naturali. Niente ha aiutato.

Dopo i test per oltre 30 diverse malattie e condizioni è tornato negativo, Ho rivisitato la possibilità di Lyme. Ho fatto qualche ricerca e ho scoperto che il test ELISA mi era stato dato è tristemente inadeguata; 52% di individui che test positivo per Lyme con il test più completo Western blot sono consegnati un risultato negativo dal loro test ELISA.

Tuttavia, il mio team di medici Provvidenza ha continuato ad operare sotto il presupposto che dal momento che l’infezione di Lyme è relativamente raro in Oregon, e un test era tornato negativo, non ce l’ho. Non sapevano che le diagnosi di Lyme in Oregon hanno effettivamente salito alle stelle da 300% negli ultimi due anni.

Ho iniziato a parlare con diversi conoscenti che avevano combattuto Lyme, confrontando sintomi e piani di trattamento. Uno ha suggerito che mando bloodwork a IGeneX, un laboratorio in California noto per offrire il test di Lyme più completo disponibile. L’ho fatto. Assicurazione, naturalmente, ha rifiutato di coprire questo, così ho speso verso l’alto di $1500 sulle analisi del sangue da solo. Alla fine, ovviamente, questo era denaro ben speso.

Dopo aver spedito i miei campioni di sangue al laboratorio, ho aspettato. E ha aspettato. IGeneX non è certamente acclamato per i suoi tempi di consegna rapidi. Nel frattempo, ho fatto prescrivere a mio zio un mese di doxiciclina. Ho deciso di giocare il mio medico, e dal momento che i test avevano effettivamente escluso ogni altra condizione, ero quasi certo da questo punto che ho avuto la malattia di Lyme. Rivolevo indietro la mia vita.

Ho deciso di cercare out-of-network per uno specialista di Lyme. Ho scoperto che Oregon è semplicemente lo stato peggiore per contrarre Lyme in. La maggior parte dei medici si rifiutano di accettare il fatto che Lyme si è diffuso in Oregon, un fatto che è stato documentato dal CDC.

Ho fatto una chiamata agli uffici del Dott. Raphael Stricker, un San Francisco Lyme e specialista di malattie trasmesse da zecche. Stricker è senza dubbio il più preminente medico di Lyme sulla costa occidentale, dopo aver servito come vice presidente di ILADS, l ” International Lyme e malattie associate Society. A causa della sua notorietà, però, Stricker è stato prenotato con tre mesi di anticipo. Ho messo il mio nome in lista d’attesa.

Diverse settimane dopo, ho ricevuto una telefonata da un numero sconosciuto di San Francisco. Dr. Stricker aveva avuto una cancellazione, mi è stato detto. Potrei essere lì per il pomeriggio seguente?

Sì. Sì, potrei. Ho comprato un volo immediatamente e mi sono diretto verso il basso. Quello stesso giorno, i miei 20-protein-band Western blot Lyme risultati del test è venuto in.

Ho avuto la malattia di Lyme.

Il Dr. Stricker ha confermato questo con una diagnosi clinica, quasi sette mesi al giorno dopo che avevo contratto la malattia. Ha anche ordinato ulteriori test per altre malattie trasmesse da zecche. Mi ha messo su un regime indefinito di amoxicillina e claritromicina. Dovevo prendere questi potenti antibiotici fino a quando i miei sintomi sono andati via e ho testato negativo per Lyme.

Una volta che i miei risultati dei test aggiuntivi sono arrivati, il pezzo finale del puzzle è andato a posto. Ho anche avuto la febbre maculata di Rocky Mountain. Nonostante il suo nome fuorviante, questa malattia è anche trasportata da zecche e casi di infezione sono stati segnalati in tutti i 50 stati. Alla fine, tutto è diventato chiaro. L’insetto che era caduto dalla mia testa era un segno di spunta. Avevo ottenuto morso sulla mia escursione bushwhack del Monte. Yoran. Le punture di cimici erano in realtà la firma di RMSF eruzione cutanea macchiata. L’eruzione di Lyme bullseye era stato sulla mia testa, sotto i capelli, dove non riuscivo a vederlo.

Eureka.

Un segno di spunta. Due malattie devastanti.

Il mio viaggio lungo la strada della guarigione era appena iniziato, ma solo avere risposte a questa misteriosa malattia e un piano d’azione definito ha fatto la differenza nel mondo per me. La nuvola della mia imminente mortalità si sollevò e decisi di combattere queste malattie con tutto ciò che avevo.

Da questo punto in poi, Provvidenza, il mio fornitore di assicurazione sanitaria, rifiutato di coprire qualsiasi dei miei trattamenti di Lyme, dal momento che erano out-of-network e il test ELISA era tornato negativo. Fortunatamente, gli antibiotici sono relativamente poco costosi, e sono stato in grado di avere visite di follow-up con il dottor Stricker via Skype, e ha continuato a spedire il mio esame del sangue a IGeneX.

In retrospettiva, il mio corso iniziale di un mese di doxiciclina potrebbe avermi salvato la vita. La febbre maculata delle Montagne rocciose può attaccare il cuore e rivelarsi fatale se non trattata.

Dopo tre mesi del mio secondo ciclo di antibiotici, avevo completamente distrutto il mio tratto gastrointestinale, ma i miei sintomi cominciarono a diminuire. La nebbia del cervello e la fatica sollevato. I miei problemi nervosi, articolari e muscolari hanno richiesto molto più tempo per risolversi, ma dopo nove mesi, mi sono sentito di nuovo me stesso, salvo alcuni attacchi sporadici ma ricorrenti con soffocamento e debolezza della mano. Non darei mai più per scontate cose semplici come la possibilità di alzarsi dal letto, usare un telefono o camminare.

A meno che tu o qualcuno che conosci è stato afflitto con esso, è probabile che non si sa molto sulla malattia di Lyme.

Nel corso della mia battaglia con la diagnosi e poi trattare la malattia, sono stato informato che Lyme si diffonde dai ratti, e ha chiesto se può essere trasmessa sessualmente. Mi è stato detto che esiste solo nella parte nord-orientale degli Stati Uniti, e detto dai medici che i miei sintomi erano tutti nella mia testa.

Per tutto il tempo, mi sentivo come se stessi per morire, e alcuni giorni desiderato che avrei.

Ero stato attraverso commozioni cerebrali e un Achille strappato, e mi aveva morso la lingua e staccato una narice in un incidente in mountain bike. Nessuna di queste lesioni anche tenuto una candela per la sofferenza che ho vissuto per mano di Lyme.

In primo luogo, la malattia di Lyme è una malattia batterica. Conosciuto come il Grande imitatore a causa della sua capacità di imitare una serie di altre malattie, Lyme è spesso difficile da diagnosticare. Il batterio di Lyme, Borrelia burgdorferi, è una spirocheta che è notoriamente difficile da sradicare. Tuttavia, è ancora un batterio e quindi deve essere trattato con antibiotici. Se l’infezione viene catturata presto, un semplice ciclo di antibiotici di 2 settimane sarà in genere sufficiente; tuttavia, nel mio caso, la malattia era stata lasciata progredire per così tanto tempo che ho dovuto sopportare un corso molto più lungo.

Dopo la mia diagnosi, Sono stato contattato da una serie di individui che avevano o avuto Lyme se stessi o conosciuto qualcuno che è stato afflitto. Queste persone hanno suggerito una sfilza di rimedi alternativi, tutto dal veleno d’api alla stevia alla curcuma. Ho provato di tutto, ad eccezione di essere punto da uno sciame di api. La mia teoria era questa: ovviamente, gli antibiotici erano l’arma principale, ma volevo fare tutto il possibile per dare al mio corpo una possibilità di combattimento. Ho iniziato a mangiare biologico. Ho spremuto letteralmente chili di frutta e verdura al giorno. Ho abbattuto i probiotici come se stessero passando di moda.

Alla fine, tutto ha dato i suoi frutti. Ora sono Lyme-free, e ringrazio Dio ogni giorno per questo fatto.

Sei o una persona cara che soffre di Lyme? Oppure, forse pensi di essere stato infettato e stai trovando difficoltà a ottenere una diagnosi? Stai lottando con un sistema sanitario che è tristemente inadeguato?

Ecco il mio consiglio: sii il tuo avvocato. Non accettare un no come risposta. Combatti per il tuo diritto a un’assistenza sanitaria adeguata. E, una volta che ti è stato diagnosticato con Lyme, non smettere. Non perdere la speranza. Prendi gli antibiotici. Ascolta il tuo medico. Cosa. Sarà. Ottenere. Meglio.

Inoltre, diffondere la parola. Il CDC stima che alcuni 30,000 nuovi casi di Lyme sono segnalati ogni anno nei soli Stati Uniti, e ancora poche centinaia di casi di Zika ottenere tutta la stampa. La malattia di Lyme è una debilitante, malattia a volte fatale che ha colpito centinaia di migliaia nei soli Stati Uniti, ma è una malattia con una cura.

Indossare spray per insetti e pantaloni lunghi. Controlla le zecche. Fai il test al primo segno di sintomi.

Il mio tempo con Lyme è finalmente finita. Il tuo potrebbe essere solo all’inizio.

Non arrenderti.

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.