Come usare la forma volitiva in giapponese: V (yo) う-Maggie Sensei

” giochiamo un po ‘ in questo parco.”

= Chotto kono kouen de chotto asonde ikou yo.

= Perché non giochiamo un po ‘ in questo parco?

Ciao a tutti!

Insegnante ospite di oggi è, Penny Sensei che è venuto in Giappone tutta la strada dagli Stati Uniti..

****

Piacere di conoscervi, ragazzi!Sono Penny.

= Minasan, Hajimemashita! Penny desu.

= Piacere di conoscerti, sono Penny!

Farò del mio meglio per insegnare giapponese per tutti.

= Minna no tame ni ganbatte nihongo wo oshiemasu.

= Farò del mio meglio per insegnare giapponese per tutti voi.

Studieremo come usare la forma volitiva in giapponese.

★Come formare una forma volitiva:

* ru-verbo

*Delete (=ru) e add ( = you)

Ex. miru = vedere/guardare/guardare

1) Elimina (= ru)

→ Vedi = mi

2) Aggiungi (= tu)

→ vedi = miyou

Ex. deru

de

deyou

Ex. ne

→ne

→ne=neyou

→ne=neyou

Ex. kiru = indossare / indossare

→ indossare = ki = ki

→ indossare = ki= kiyou

Ex. kangaeru = pensare

→ kangae

→ kangaeyou

* u-verbo

Prestare attenzione al romaji, OK?

1) Cambia l’ultimo suono “u” in ” o ” e aggiungi u (=u)

Ex. *yom” u “→ yom ” o “+ u (= u) → yomou

read = yo= yom “u” = per leggere

read = yo = yom” o”

read = yo = yom”ou”

Ex. kak” u “→kak” o “+ u (=u) → kakou

write = kaku = kak “u”= scrivere

write= kako= kak” o”

write= kako = kak”ou”

Ex. hanas” u “→ hanas”o” + u (=u) →hanasou

Parlare = hanas “u” = parlare/ parlare

parlare= hanas” o”

parlare= hanas”o”

Es. kaer ” u “→kaer”o” + u (=u)→kaerou

kaer”u” = per tornare

kaer ” o “= per tornare

kaer”ou” =per tornare

Nota: kaeru si conclude con ru, ma in realtà appartiene alla “u-verbo”

Alcuni verbi che si conclude con ~ iru / ~ eru sono classificati come “u-verbi”

* kir”u” = tagliare

→ kir”ou”

*sa= shir”u” = per sapere / scoprire

→sa=shir”ou”

* invio= sì= capelli”u” = inserire

→ enter=sì = capelli”ou”

* run= sì = hashir”u”= per eseguire

→ esegui= hashir”u” = per eseguire

→ esegui= hashir”u” = per eseguire

→ esegui= hashir”u” = per eseguire

→ esegui= hashir”u” = per eseguire

→ esegui= hashir”u” = per eseguire

→ esegui= hashir”u”= per eseguire

→ esegui= hashir”u”= per eseguire = hashir”ou”

*kawar”u” = modifica

→kawar”o”

→kawar”ou”

* Irregolare

sur”u” = fare

→let’s = shiy”ou”

Vieni = come = kur”u” = a venire

→ venire=koy”ou”

Nota: È anche possibile utilizzare la forma passiva o causale forma volitiva forma.

* homerareru = da lodare

→ homerareyou

*saseru = per far fare a qualcuno qualcosa

Ex. saseyou

Ma non puoi creare un modulo volitivo con il modulo potenziale:

nomeru = essere in grado di bere

X nomeyou=

****

Modulo educato

verbo masu-stem + Let’s

Ex. taberu = taberu = mangiare

→ (modulo masu) tabemasu = tabemasu

→ (stelo masu) tabe= tabe= tabe

→ + masou ( = mashou) Mangiamo= tabemashou

Es. yomu = leggere

→ (modulo masu) read = read = read = yomi

→ (stelo masu) read = read= read = yomi

→ + Facciamo (=mashou) read= read= read = yomimashou

Ex. = suru = fare

→ (modulo masu) しし = shimasu

→ (stelo masu) し = shi

→ + → (=mashou) しし = shimashou

******

★ Come usare:

1) Quando suggerisci a qualcuno di fare qualcosa insieme: facciamo qualcosa / Perché non facciamo ~

Ex. prendiamo un taxi insieme sulla strada di casa.

= Kaeri issho ni takushii ni norou yo.

= Perché non condividiamo un taxi sulla via del ritorno a casa?

Ex. ci vediamo domani.

= Ashita, minna de atsumarou yo.

= Andiamo insieme domani.

Ex. “Andiamo a mangiare?””

= Nanka, tabeni ikou ka?

= Vuoi andare a prendere qualcosa da mangiare?

“Andiamo!andiamo!”

= ikou! ikou!

= Sì, andiamo!

Ex. non gli diciamo ancora niente.

= Mada kare niwa nani mo iwanai de okou ne.

= Non gli diciamo ancora nulla, OK?

Ex. “Cosa dovrei comprare per il compleanno di Saki-chan?””

= Saki chan no tanjoubi, nani wo kaou ka.

= Cosa dovremmo comprare per Saki per il suo compleanno?

” Dove sono i tuoi fiori?””

= Ohana wa?

= Che ne dici dei fiori?

” Bene, facciamolo!””

= iine, soushiyou!

= Suona bene. Facciamolo.

Ex. dimentichiamo le cose cattive e beviamo!

= iyana koto wa wasurete nomou yo!

= Beviamo decollando dai problemi.

Ex. andiamo a casa.

= Mou kaerou yo.

=Andiamo a casa già!

Ex. giochiamo insieme.

= issho ni asobou yo.

= Giochiamo insieme (per i bambini)

= Usciamo insieme. (per adulti)

Nota: Si utilizza il verboるる (=asobu) non solo “giocare”, ma anche “appendere fuori e fare qualcosa di divertente” in giapponese.

2) Quando offri a qualcuno di fare qualcosa per loro.

Ex. Allora lascia che glielo dica.

= Sore dewa watashi ga kare ni hanashimashou.

= In tal caso, fammi parlare con lui.

Ex. Disegniamo una mappa.

= Chizu wo kakimashou.

= Ti disegnerò una mappa.

Ex. paghero ‘ per questo.

= Koko wa watashi ga haraou.

= Pagherò per le cose qui.

Nota: Sembra un po ‘ ruvido se le donne lo usano.

3) forma volitiva + ka (=ka) : Quando chiedi a qualcuno se vogliono che tu faccia qualcosa.

Ex. verrò a prenderti in macchina domani.

= Ashita, boku ga kurumade mukae ni ikou ka.

= Vuoi che ti venga a prendere domani?

Ex. posso aiutarla?

= Nani ka tetsudaou ka.

= Vuoi che ti aiuti?

Ex. aggiungiamo un po ‘ di sake?

= Osake wo tsugimashou ka.

= Lascia che ti versi un po ‘ di sake.

Ex. devo prendere altre 3 copie?

= Kopii wo ato sanbu, torimashou ka?

= Vuoi che ti faccia altre tre copie?

Ex. vuoi strofinare le spalle?

= Kata, momou ka?

= Vuoi un massaggio alla spalla?

Ex. ti chiamo quando mi sveglio?

= Okitara, denwa shimashou ka.

= Devo chiamarti quando mi alzo?

4) Quando dici a qualcuno di fare qualcosa. / Quando incoraggi qualcuno a fare qualcosa.

Ex. Fai i compiti entro domani.

= Ashita ha fatto ni shukudai wo shimashou.

= Dovresti fare i compiti entro domani.

suona più morbido di:

Ex.Do i compiti per domani.

= Ashita ha fatto ni shukudai wo shinasai.

= Fai i compiti entro domani.

Questo potrebbe sembrare complicato, ma quando dici:

“がんばりましょう”

= Ganbarimashou

Potrebbe significare, ” Facciamo del nostro meglio (insieme)!”/”Dovremmo lavorare di più (insieme)!”

o

potresti dire a qualcuno, ” Resisti!”/”Lavora di più!”/”Fai del tuo meglio!”

Quindi devi capire cosa intendeva l’oratore per contesto.

I genitori o gli insegnanti della scuola usano questo tipo di discorso quando parlano con i loro bambini/studenti piccoli. Quindi non dirlo a qualcuno superiore.

Ex. Lavati le mani.

= Te wo kirei ni araimashou.

= Si prega di lavarsi bene le mani.

Ex. Diciamo buongiorno.

= Ohayou no aisatsu wo shimashou.

= Dovresti dire buongiorno.

Si vede anche questo modulo in un cartello.

Ex. Cerca di non entrare nel prato.

= Shibafu ni hairanai si ni shimashou.

= Tenere lontano l’erba.

Ex. Buttiamo la spazzatura.

= Gomi wa gomibako ni sutemashou.

= Metti la spazzatura nel cestino.

5) Quando dichiari o esprimi ciò che stai per/ cercando di fare qualcosa. (Potrebbe essere utilizzato quando si sta parlando a te stesso.)

Ex. il fumo fa male alla salute, quindi fermiamolo.

= Tabako wa karada ni warui kara mou yameyou.

= Fumare fa male a te, quindi smetto di fumare (ora). (←quando parli con te stesso)

o potrebbe significare:

= Fumare fa male a te, quindi dovresti smettere di fumare (ora). (←quando si parla con qualcun altro)

Ex. ah … dimentichiamoci di quell’uomo.(parlando a se stessi)

= Ah-ah, anna otoko wa mou wasure voi.

= Oh bene, mi dimenticherò di quel ragazzo. (←quando parli con te stesso)

o potrebbe significare:

= Oh bene, dimentica quel ragazzo. (←quando si parla con qualcun altro)

Ex. Non esageriamo.

= Muri wa shinai de okou.

=Non facciamo troppo / lavoriamo troppo.

Ex. Sto cercando di raggiungere tutti.

= Minna ni oitsukou a doryoku shiteimasu.

= Sto facendo del mio meglio per raggiungere tutti voi.

* Forma conversazionale: Forma volitiva +とと (=tto)

Puoi aggiungere ( = tto) alla fine per esprimere ciò che stai per fare. Non importa se qualcuno ti sta ascoltando o no. Lo dici solo quando parli da solo.

Come formare:

forma volitiva +つ ( =shiyou)

suru = fare

→→(=shiyou)

→aggiungi variation (= tto)

→ variation ( = shiyoutto)

variazione:

(1) Drop u ( = u) al termine di un volitivo modulo e aggiungere つと ( = tto)

→ しよ ( = shiyou)

Drop u ( = u) → しよ ( = shiyo)

Aggiungi つと ( =ttto) →しよと ( = shiyotto)

)

(2) Drop u ( = u) e sostituirlo con o ( = o)

→ shiyou ( = shiyou)

→shiyootto (= shiyootto)

Ex. Ora, studiamo.

= Saa, benkyou shiyoutto. / benkyou shiyootto

= OK, ora è il momento di studiare. / Ho intenzione di studiare l’inglese ora.

Ex. andiamo a casa.

= Mou kaerotto.

= Credo che sto andando a casa ora.

Ex. è ora di andare a letto.

= Sorosoro neyotto.

= OK, è ora di andare a letto ora.

Ex. sto ancora dormendo, quindi lasciami dormire così.

= Mada nete iru kara konomama nesete okotto.

= Lui/Lei sta ancora dormendo, quindi immagino che lo lascerò dormire in questo modo.

6) Forma volitiva + kana (=kana)

Quando stai decidendo / chiedendoti cosa fare.

Controlla questa lezione come usare kana ( = kana)

Es. Mi chiedo cosa mangiare.

= Nani wo tabeyou kana.

= Vediamo. Cosa dovrei mangiare Ex

Ex. leggiamo un libro.

Hond Hondemo yomou kana.

= Immagino che leggerò un libro o qualcosa del genere.

Ex. dove dovrei andare domani?

= Ashita wa doko e ikou kana.

= Dove dovrei andare domani.

Ex. andiamo in macchina.

= Kuruma di ikou kana.

= Devo guidare lì?

7) Forma volitiva +om ( = a omou ) /ままま( = omoimasu)

* Quando si dichiara ciò che si sta per fare.

Nota: Il soggetto deve essere la prima persona.

(1) Forma volitiva + pensare ( = a omou ) / pensare ( = omotte iru) /

modulo masu: pensare ( = omoimasu) / pensare ( = omotte imasu)

Ex. Farò del mio meglio per il prossimo esame.

= Tsugi no shiken wa motto ganbarou a omoimasu.

= Penso che proverò di più per il prossimo esame.

Ex. Ho intenzione di rompere con lui*.

= Kare a wakare a omotte iru.

= Sto pensando di rompere con lui.

Nota: Puoi anche dire Thinking (=kangaete iru)

Ex. Ho intenzione di prendere il prossimo JLPT.

= Tsugi no nihongo nouryoku shiken wo ukeyou a omotte imasu.

= Sto pensando di sostenere il prossimo esame JLPT.

(1) Forma volitiva + pensiero (=a omou) / pensiero (=omotte ita) /

forma masu: Ho pensato (= omoimashita) / Ho pensato (=omotte imashita)

Es. perché hai deciso di andare in Giappone?

= Doushite nihon ni ikou a omotta no?

= Perché volevi andare in Giappone? / Dove ti è venuta l’idea di andare in Giappone?

Ex. Pensavo di dover amare di più i miei genitori.

= Motto oya wo taisetsu ni shinakute wa ikenai a omoimashita.

= Ho pensato che avrei dovuto prendermi cura dei miei genitori di più.

Nota: È spesso seguito dalle congiunzioni tali のに ( = noni) / で ( =kedo) / は ( = ga) / でも ( =demo) = ma….

:rrrr: S stava / stava per fare qualcosa ma ~

:rrrr: S stava / stava per fare qualcosa ma ~

Ex. Fate i compiti!”

= Shukudai yarinasai!

= Fai già i compiti!

” Volevo farlo ora.”

= Ima, yarou a omotta noni!

= Stavo per farlo ora!

Ex. Volevo fare il riso al curry, ma non c’erano ingredienti.

= Kareeraisu wo tsukurou a omotta ga zairyou ga nakatta.

= Stavo per cucinare curry e riso ma non avevo ingredienti.

Nota: は (=ga) è per forma scritta. Si utilizza (=kedo) per la conversazione.

> Volevo fare curry e riso, ma non c’erano ingredienti.

= Kareeraisu wo tsukurou a omotta kedo zairyou ga nakatta.

Ex. perché non ti sei tenuto in contatto con me?”

= Doushite zutto renraku shite kurenakatta no?

= Come mai non mi hai contattato per molto tempo?

“Volevo chiamarti molte volte.ma ero occupato.”

= Nando mo denwa shiyou a omotta yo. Demo isogashikattan da.

= Continuavo a pensare di doverti chiamare. Ma ero così occupato.

Ex. Ho pensato di comprare quella giacca, ma e ‘ gia ‘ venduta.

= Ano jaketto, kaou a omotta noni mou urechatta.

= Stavo per comprare la giacca ma era già stata venduta. (→Qualcuno l’ha già comprato.)

È anche possibile utilizzare questo modulo in forma condizionale:

Es. Quando stavo pensando di uscire, pioveva.

= Si Dekake a omotte itara amega futte kita.

= Ha iniziato a piovere quando stavo per partire.

Ex. Se vuoi migliorare il tuo giapponese, devi venire al sito di Maggie*!

= Nihongo wo joutatsu saseyou a omottara Maggie Sensei no saito ni konakucha!

= Sai, se vuoi migliorare il tuo giapponese, devi venire sul sito di Maggie Sensei.

(*Vieni ( = konakucha) è un modo casuale per dire vieni ( = konakute wa ikemasen/narimasen.) Devi venire)

Ex. Quando penso di fare qualcosa, si mette di mezzo.

= Nanika yarou a omou a jama ga hairu.

= Ogni volta che voglio fare qualcosa, vengo interrotto.

***

8) Volitional form + (=a suru) / volitional form + (=a suru) / volitional form + volitional form + volitional form + volitional form + volitional form + volitional form + volitional form + volitional form + volitional form: (=a merda eita) / ed era (=a merda eita))

(1) per fare / per accadere

Qualcosa non è ancora successo, ma sta per accadere /Inizierà ad accadere presto.

Di solito non usi il modulo volitivo per cose che non puoi controllare.

Per esempio

pioggia = ame ga furu = Piove

X pioggia = ame ga furou

X pioggia = ame ga furou a shiteiru

Tu dici pioggia = Ame ga furisou da.

Tuttavia, anche se è qualcosa che non puoi controllare, a volte usi la forma volitiva se sei in qualche modo coinvolto nell’evento.

Usi spesso questo modello per descrivere qualche cambiamento che ti coinvolge, specialmente in forma scritta o in un annuncio formale.

Ex. 今、まさに新しい時代が始まろうとしています。

= Ima, masa ni atarashii jidai ga hajimarou a shiteimasu.

= Proprio in questo momento sta per iniziare una nuova era.

Ex. Mia figlia, che era una bambina, sta per compiere 20 anni.

= Chiisakatta musume mo hatachi ni narou to shite iru.

= La mia piccola figlia (=Mia figlia che era piccola) ora compie 20 anni.

Ex. Il lungo viaggio stava per finire.

= Nagakatta ryokou mo owarou a shiteita.

= Il lungo viaggio sta volgendo al termine.

(2) cercando di fare qualcosa

Ex. Quando ho provato a confessarle, ero distratto.

= Kanojo ni kokuhaku shiyou a shitara hanshi wo sorasareta.

= Proprio quando stavo per chiederle di uscire con me, ha cambiato argomento.

Ex. Ho scritto una lettera per aiutarlo a capire i miei sentimenti.

= Nantoka kare ni watashi no kimochi wo wakatte moraou to tegami wo kaita.

= Ho scritto una lettera a lui cercando di fargli capire i miei sentimenti in qualche modo.

Ex. Quando ho provato a salire sul treno, la porta si è chiusa.

= Densha ni norou a shitara doa ga shimatta.

= Proprio mentre stavo cercando di salire sul treno, la porta si chiuse.

Ex. hai appena cercato di sbirciare il mio telefono.

= Ima, watashi no keitai nozokou a shita desho.

= Stavi solo cercando di sbirciare il mio cellulare, vero?

Ex. Quando ho cercato di dare il mio posto a una persona anziana in metropolitana, mi è stato rifiutato*.

= Chikatetsu de otoshiyori ni seki wo yuzurou a shitara kotowarareta.

= Quando cercai di dare il mio posto ad una persona anziana, declinò.

Nota: In realtà rifiutato ( = kotowarareta) è una forma passiva “Sono stato rifiutato”

Ex. Il figlio non cerca di stabilire un contatto visivo.

= Musuko wa me wo awaseyou a shinai.

= Mio figlio sta cercando di evitare il contatto visivo.

(3) forza qualcosa/qualcuno a fare qualcosa/ lascia che qualcuno faccia qualcosa

Ex. Ho cercato di convincerlo, ma invano.

= Kare wo settoku shiyou a shitaga muda datta.

= Stavo cercando di convincerlo ma non ha funzionato.

Ex. Ho portato mio figlio dal dentista e ho iniziato a piangere.

= Kodomo wo haisha ni tsurete ikou a shitara nakidashita.

= Stavo cercando di portare mio figlio dal dentista ma lui/lei ha iniziato a piangere.

Con forma causale

Es. Non cercare di costringere il bambino a mangiare quando non ha appetito.

= Okosan no shokuyoku ga nai toki wa muri ni tabesaseyou a shinai de kudasai.

= Quando il tuo bambino non ha appetito, cerca di non costringerlo a mangiare qualcosa.

***

Da Maggie Sensei yori = Da Maggie Sensei

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.