Artisti Condividi Tweet

Mabel Dodge Luhan

Mabel Dodge Luhan

(1879-1962)
American
Nato: Buffalo, New York, stati UNITI.

Nel secondo decennio del xx secolo, Mabel Dodge era conosciuta a livello internazionale come la “Donna Nuova,”un sessualmente liberata radicale la cui ricchezza permesso di essere un protettore di artisti, scrittori, filosofi e riformatori, che ha definito l’avant-garde. Nata Mabel Ganson a Buffalo, New York, ha condotto una vita ribelle, desiderosa di rompere con la società conservatrice. Nel 1900, sposò Karl Evans e il loro figlio, John, nacque nel 1902. Dopo che Karl morì in un incidente di caccia, Mabel e John viaggiarono in Europa. A Parigi incontrò il ricco architetto di Boston Edwin Dodge, che sposò nel 1904, iniziando un nuovo capitolo nella sua vita estetica. Si stabilirono in un ex palazzo mediceo vicino a Firenze, in Italia chiamato Villa Curonia, che il suo ex insegnante, Buffalo photo-pictorialist Rose Clark, ha contribuito a decorare. Qui Mabel ha creato un nuovo salone rinascimentale per intrattenere l’élite culturale leader. Tra i suoi ospiti c’erano Gertrude e Leo Stein, Alice B. Toklas, André Gide, James Joyce, il pittore Jacques-Émile Blanche, Pablo Picasso, Arthur Rubinstein e lo storico dell’arte americano Bernard Berenson.

Nel 1912, Mabel si trasferì a New York, separata dal marito, e creò un salone al 23 della Fifth Avenue nel Greenwich Village per “movers and shakers” che sfidavano la morale borghese e inestricabilmente alteravano la vita in America. Tra i tanti culturale agenti di cambiamento che si sono riuniti lì in serate dal 1913 al 1916, noto come “il mercoledì Sera, a” donne del controllo delle nascite campione di Margaret Sanger, i radicali di Emma Goldman e John (Jack) Reed, scrittore/giornalista Walter Lippmann, artisti Charles Demuth, Georgia O’Keeffe e Alfred Stieglitz, filosofo e attivista Max Eastman, Harlem Renaissance, scrittore/fotografo Carl Van Vechten, e muck-racking del giornalista Lincoln Steffens. Mabel promosse le loro idee rivoluzionarie-come l’amore libero, le lotte della classe operaia e i concetti di psicoanalisi di Freud di Sigmund—attraverso la sua rubrica di giornale sindacato e articoli nelle masse, una rivista letteraria e politica di sinistra, così come Il Dial e il lavoro di Macchina fotografica di Stieglitz. Si impegnò anche nel montaggio e nella promozione dell’Esposizione Internazionale d’Arte Moderna, nota come “The Armory Show”, tenutasi a New York nel 1913. La mostra massiccia e innovativa ha introdotto il modernismo europeo al pubblico americano molto più conservatore.

Il prossimo matrimonio sfortunato di Mabel (1917-1922) fu con Maurice Sterne, un pittore e scultore americano. Vivevano a Provincetown, Massachusetts e nello stato di New York, prima che Sterne la convincesse a venire a Taos, nel Nuovo Messico. Crebbe ad amare il sud-ovest, mentre Sterne non poteva adattarsi; e presto si separarono. Dal 1918 al 1947, Mabel Dodge Luhan influenzò legioni di “movers and shakers” europei e americani per trovare nei paesaggi fisici e culturali del New Mexico settentrionale nuove prospettive estetiche, sociali e culturali sulla vita moderna, portando infine l’arte moderna nel New Mexico settentrionale, mettendo Taos sulle mappe nazionali e internazionali delle avanguardie e creando un “ovest di Parigi” nel sud-ovest americano. L’ultima missione della vita di Mabel, preservare la terra e la cultura dei nativi americani, fu motivata, in parte, dal suo matrimonio con Taos Pueblo Antonio (Tony) Lujan nel 1923. (Ha cambiato l’ortografia del suo nome in Luhan in modo che la gente lo pronunciasse correttamente.)

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.